Errori quando si introduce il cibo a un bambino

Errori quando si introduce il cibo a un bambino

Quando si introduce il cibo al bambino, è necessario prestare attenzione ad alcune cose importanti e non commettere una serie di errori che rendono difficile il compito per la madre e danneggiano la salute del bambino.

Errori quando si introduce il cibo a un bambino

Introdurre cibi solidi ai bambini è un compito arduo, soprattutto per le neo mamme.

E possono verificarsi diversi errori quando si introduce il cibo al bambino, che le madri possono fare in questa fase involontariamente e che la madre deve evitare.

Errori quando si introduce il cibo a un bambino

Ti presenteremo i seguenti errori durante l’introduzione del cibo al bambino per evitarli:

  1. Introdurre il cibo in tenera età

È necessario introdurre cibi solidi all’età appropriata, cioè quando il bambino è pronto da mangiare, poiché apre la bocca ed esprime il desiderio di provare nuovi cibi.

L’età appropriata per introdurre il cibo a un bambino è di 6 mesi e non prima, e il cibo non dovrebbe essere introdotto troppo tardi, poiché ciò può rallentare la crescita del bambino.

  1. Smetti di dare il latte al bambino

Questo è uno degli errori più evidenti quando si introduce il cibo al bambino, poiché introdurre cibo solido al bambino non significa che non abbia bisogno del latte materno. La madre non dovrebbe sostituire il latte con cibi solidi, poiché il bambino avrà comunque bisogno del latte materno per completare i suoi bisogni nutrizionali.

  1. Saltare importanti nutrienti

L’alimentazione del bambino è molto importante, perché fornisce loro energia, contribuisce alla formazione delle cellule del sangue e aiuta il cervello a crescere. Ci sono una serie di elementi importanti che devono essere presentati al bambino, inclusi i seguenti:

Ferro .

zinco ;

Acidi grassi omega-3.

Vitamina D.

Saltare questi nutrienti può rallentare la crescita e lo sviluppo di un bambino.

  1. Sovralimentazione

Molte madri commettono questo errore quando introducono il cibo al bambino e cercano di dare al bambino una varietà di alimenti in grandi quantità, pensando che ciò sia nel migliore interesse del bambino.

Ma è necessario che la madre si renda conto di quanto sia difficile passare dai cibi liquidi a quelli solidi e che ci vorrà del tempo prima che il bambino si adatti a questo gusto e impari i diversi sapori.

Pertanto, i segni di soddisfazione del bambino non dovrebbero essere ignorati, e non dovrebbe essere costretto a mangiare, ma piuttosto dovrebbe smettere di nutrirlo quando esprime il suo rifiuto o la sua sensazione di sazietà.

  1. Offri molto zucchero

Da adulti, è necessario monitorare la quantità di zucchero nella dieta di un bambino, poiché un’assunzione eccessiva di zucchero può aumentare il rischio di obesità, quindi è necessario non somministrare troppo zucchero al bambino.

  1. Fornire cibi non adatti che possono causare il soffocamento dei bambini

La madre deve stare attenta mentre allatta il bambino per non farlo soffocare, dandogli pezzi grandi e duri che non gli stanno bene.

Il bambino dovrebbe mangiare piccoli pezzi di cibo facili da deglutire ed è preferibile consultare un medico per gli alimenti appropriati per ogni fase della sua vita.

Nel caso di provare un nuovo alimento per il bambino, dovresti iniziare con una quantità molto piccola e assicurarti che questo alimento non causi un’allergia al bambino, come uova, burro di arachidi e altri alimenti che causano allergie.

  1. Il bambino non è autosufficiente

Dopo alcuni mesi di alimentazione del bambino, la madre dovrebbe dargli l’opportunità di provare a mangiare lui stesso il cibo, che è essenziale indipendentemente dalle sue conseguenze disordinate e disordinate.

Questo aiuta il bambino ad amare il cibo e ad imparare l’autosufficienza, ma la madre deve monitorare il bambino mentre mangia se stesso.

  1. Non mostrare una reazione favorevole al bambino

Quando il bambino sente che sua madre è felice di mangiare il cibo, lo accetterà meglio, e quindi la madre deve mostrare la sua felicità e motivare il bambino quando mangia per fargli sentire il valore di questo difficile compito che sta facendo.

  1. Dai da mangiare al bambino da solo

Il bambino impara guardando gli altri intorno a lui e questo vale anche per il mangiare. Pertanto, il bambino non dovrebbe essere privato di mangiare in famiglia per guardare, imitare e imparare, specialmente con i fratellini che mangiano davanti a lui.

  1. Attira l’attenzione del bambino su altre cose

Alcune madri ricorrono ad attirare l’attenzione del bambino su altre questioni per facilitare il compito di dargli da mangiare, e questo può essere un errore quando si introduce il cibo al bambino.

Laddove è preferibile che il bambino si concentri sul mangiare solo mettendo gli alimenti davanti a sé per toccarli, annusarli, assaporarli e magari giocarci, questo metodo sarà migliore per aumentare l’amore del bambino per il cibo, e non distraendolo lui con altre cose.

Si prega di condividere l’articolo  con colleghi e collaboratori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *